Ricambi auto e adattamenti vetture per disabili: cosa dice la legge?

Chi ha una disabilità potrebbe avere la necessità di installare ricambi auto e adattamenti speciali per automobili, a seconda dei vari casi. L’Agenzia delle Entrate si è espressa in merito all’aliquota IVA applicabile in queste circostanze e a spese di questo tipo: in particolare, è prevista l’applicazione dell’IVA al 4% in tutti quei casi di adattamento di automobili sia nuovi che già in possesso del soggetto per persone con disabilità.

Si tratta, di conseguenza, di un’agevolazione rispetto ai pezzi destinati all’installazione in tutte quelle circostanze in cui chi ha bisogno di adattare il proprio veicolo è una persona con capacità motorie ridotte permanenti. I ricambi auto originali, di conseguenza, risulteranno maggiormente agevolati in tutti questi casi.

Ricambi auto vetture per disabili: la detrazione IRPEF

Per quanto riguarda la detrazione IRPEF in caso di acquisto e installazione di ricambi auto finalizzati al miglioramento della fruizione del mezzo da parte di persone con disabilità, l’Agenzia delle Entrate ha dichiarato che tali spese danno diritto alla detrazione. È necessario, tuttavia, far sì che l’eventuale acquisto della nuova autovettura e le spese di riparazione avvengano entro i 4 anni dall’acquisto del mezzo: dalla detrazione IRPEF per l’acquisto e l’installazione di ricambi auto per guidatori diversamente abili sono esclusi il costo del carburante, degli pneumatici e, in generale, per tutti i costi di esercizio. È importante, di conseguenza, avvalersi di un tale diritto previsto dalla legge che tutela i diversamente abili assicurando agevolazioni molto significative.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *