Funghi medicinali, per il benessere e la cura della persona

I funghi, in linea generale, sono conosciuti come fonte di cibo molto gustosa e nutriente in molte cucine di tutto il mondo. Pur tuttavia, oltre che essere delle ottime specialità culinarie, hanno anche delle importanti qualità. Infatti, i funghi medicinali sono usati da secoli, in particolare nella tradizionale medicina cinese, per scopi terapeutici.Funghi-medicinali
A partire dalla seconda metà del secolo scorso, anche la medicina occidentale si è sempre più interessata ai funghi e alle loro doti. Quindi, anche quella che noi consideriamo medica moderna, ha dovuto ammettere e riconoscere che i funghi offrono numerose soluzioni positive volte al benessere.
Ad esempio il Trametes Versicolor, un fungo multicolore i cui estratti si sono rilevati utili per combattere le cellule leucemiche, l’Hericium Erinaceus, un fungo che ha proprietà immunostimolanti, l’Inonotus Obliquo noto anche come Chiaga, un tipo di fungo che si è mostrato essere estremamente versatile in particolare per trattare i disturbi metabolici come, per esempio il diabete, sono solo alcuni dei funghi largamente oggi utilizzati come validi rimedi salutari.
Molto probabilmente il più famoso e noto è il fungo Reishi, conosciuto anche come Ganoderma lucidum, molto apprezzato per le proprietà e capacità immunostimolanti.
Pertanto, sono diversi gli studi che hanno dimostrato che alcuni polisaccaridi, glicoproteine ​​e proteoglicani presenti in molti funghi possono modulare le risposte del sistema immunitario e inibire la crescita tumorale.
Inoltre, alcuni funghi (http://www.fitonatura.it/) hanno anche promettenti proprietà cardiovascolari, antitumorali, antivirali, antibatterici, antiparassitari, anti-infiammatori e anti-diabetici.
Non è poi da dimenticare che i funghi sono anche fonte originale della penicillina. Quindi, in conclusione, sono vari i tipi di funghi che hanno dimostrato scientificamente di possedere delle importanti proprietà curativa.